top of page

Il potere del gruppo può avere un impatto significativo sulla perdita di peso




Vediamo come:

  1. Dimagrire in Gruppo:

  • Partecipare a gruppi di dimagrimento può essere vantaggioso. Comunità online, centri specializzati e associazioni offrono supporto e condivisione.

  • Il famoso metodo Weight Watchers promuoveva l’idea di mettersi a dieta insieme ad altri e sentirsi “sorvegliati”.

  • Tuttavia, è importante fare attenzione ai gruppi online. Alcuni possono focalizzarsi in modo ossessivo sul dato numerico del peso, mentre altri potrebbero proporre pericolose “gare di peso”.

  • L’evoluzione del coaching di gruppo nel mondo reale ha portato a iniziative concrete, come l’inizio di attività fisica che da soli non si intraprenderebbe.

  1. Gruppi su Facebook:

  • Alcuni ex obesi hanno creato gruppi su Facebook per condividere ricette specifiche per chi ha subito interventi chirurgici per perdere peso.

  1. Benefici e Rischi:

  • I gruppi offrono sostegno emotivo e motivazione.

  • Tuttavia, è importante evitare gruppi senza moderatori e quelli che si concentrano solo sul dato numerico del peso.

  • La responsabilità individuale può essere diluita in un gruppo.

Perdere peso con la mente è un approccio che riconosce l’importanza del nostro stato mentale nel raggiungimento e nel mantenimento di un peso giusto. Ecco alcune strategie che possono aiutarti in questo percorso:

  1. Introduzione al Dimagrimento Mentale:

  • Il dimagrimento mentale si basa sull’idea che la nostra mente possa influenzare significativamente il nostro corpo e il nostro comportamento.

  • Attraverso la consapevolezza e il controllo dei nostri pensieri, possiamo indirizzare le nostre azioni verso scelte più salutari e sviluppare un rapporto più equilibrato con il cibo.

  1. Principi del Controllo del Peso:

  • La motivazione intrinseca (basata sul desiderio di sentirsi bene e in salute) è spesso più sostenibile nel tempo rispetto alla motivazione estrinseca (volontà di apparire in un certo modo).

  • Comprendere i meccanismi di gratificazione differita, la resilienza di fronte alle tentazioni e la capacità di stabilire obiettivi realistici sono fondamentali.

  1. Tecniche di Visualizzazione per la Riduzione del Peso:

  • L’uso delle tecniche di visualizzazione coinvolge l’immaginazione di sé stessi mentre si raggiungono gli obiettivi di perdita di peso e si mantengono abitudini nuove e utili.

  • Visualizzare se stessi mentre si mangia in modo equilibrato, si fa esercizio regolarmente o si raggiunge il peso desiderato può creare una forte connessione mentale che supporta il cambiamento nel comportamento reale.

  1. L’Importanza dell’Autodisciplina nel Processo Dimagrante:

  • L’autodisciplina è sopravvalutata per resistere alle tentazioni e mantenere costanti gli sforzi nel tempo.

  • Si tratta di sviluppare la capacità di ottenere una gratificazione immediata in favore di benefici a lungo termine.

  1. Strategie per Gestire la Fame Emotiva:

  • La fame emotiva, ovvero il desiderio di mangiare in risposta a stati emotivi piuttosto che alla fame fisica, è un ostacolo comune nel percorso di dimagrimento.

  • Strategie cognitive come la consapevolezza (coaching e mindfulness) possono aiutare a riconoscere i segnali del corpo e a distinguere la fame fisica da quella mentale.

  1. Implementazione di un Piano d’Azione Personalizzato:

  • Creare un piano d’azione che tenga conto dei principi, delle tecniche di visualizzazione e della nostra parte abitudinaria.

  • Monitorare i progressi, adattare il piano e mantenere la motivazione sono passaggi cruciali.

Ricorda che l’equilibrio tra mente e corpo è fondamentale per raggiungere e mantenere il peso che desideri

 

Il coaching di gruppo o individuale offre opportunità diverse, e la scelta dipende dai tuoi obiettivi personali e dal tuo stile di apprendimento. Vediamo le differenze:

  1. Coaching Individuale:

  • Incontri One-to-One: Questo tipo di coaching si svolge in sessioni private tra il coach e il cliente. È un percorso personalizzato, costruito su misura per gli obiettivi individuali.

  • Fiducia e Obiettivi Personalizzati: Fin dall’inizio, si costruisce un rapporto di fiducia reciproca. Si definiscono gli obiettivi specifici e si lavora su di essi.

  • Tempo e Intensità: La durata delle sessioni varia, ma è un percorso più concentrato.

  1. Coaching di Gruppo:

  • Cicli di Gruppo: Si svolge in cicli con un numero prestabilito di sessioni. Ad esempio, un percorso potrebbe durare otto settimane con incontri di gruppo.

  • Condivisione e Scambio: Il gruppo discute gli obiettivi comuni e ognuno contribuisce con la propria esperienza. Si arricchisce attraverso lo scambio di idee e punti di vista.

  • Obiettivi Condivisi: A differenza del coaching individuale, qui gli obiettivi sono condivisi tra i partecipanti. Crescere insieme può essere illuminante.

  1. Scelta Personale:

  • Coaching Individuale: Se hai obiettivi personali specifici e preferisci un percorso su misura.

  • Coaching di Gruppo: Se ti piace socializzare, condividere esperienze e imparare da altri con obiettivi simili ai tuoi.

 La scelta dipende da dove ti trovi nella tua vita e quali cambiamenti vuoi vivere.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


E ora?

bottom of page